MAGAZINE

22.06.2016

La stagione 2016: come stanno le cose.

L’andamento stagionale, che era partito con le più rosee previsioni, un inverno asciutto non troppo freddo e una ripresa primaverile perfetta con un’ aumento graduale e costante delle temperature accompagnato da belle giornate di sole, sta creando qualche piccolo problema a causa di ripetute perturbazioni che ormai da più di tre settimane non ci risparmiano continui temporali accompagnati da forti precipitazioni piovose.

Nonostante ciò, la fioritura iniziata verso la prima settimana di Giugno per le varietà precoci (Pinot Grigio,Pinot Bianco Pinot Nero e Chardonnay) e continuata con le altre più tardive ( Tocai, Malvasia, Ribola Gialla, Merlot, Refosco, Pignolo e Schioppettino) è avvenuta correttamente con un’allegagione completa di tutti gli acini che compongono il grappolo e che oggi mediamente sono delle dimensioni di un grano di pepe. I vigneti si presentano vigorosi e ricchi di vegetazione con foglie di un bel verde intenso e grappoli sani ben formati.

Il risultato, non scontato, è stato ottenuto grazie ad un attento e preciso programma di interventi fitosanitari nel totale rispetto dell’ ambiente e dell’ ecosistema, ma sopratutto dal lavoro certosino di pulizia del verde, con cimature fogliari e riduzione delle foglie stesse attorno ai grappolini, fatto con manuale esperienza dai nostri dipendenti. 

Le previsioni di bel tempo con un aumento delle temperature e sole pieno, ci fanno ben sperare per un’ ottima annata.